Trasferte di lavoro: un dovere o un piacere?

CWT

I viaggiatori d’affari amano ancora viaggiare. A rivelarlo è il GBTA Business Traveler Sentiment Index, realizzato dalla Global Business Travel Association in collaborazione con RoomIt by CWT. In particolare, lo studio mostra che la maggior parte degli intervistati a livello globale (il 68% del totale e il 61% dei “road warrior”) afferma di essere disposta a partire più spesso. Solo il 6% vorrebbe viaggiare meno, mentre il 26% del campione è soddisfatto del numero di trasferte che fa.

A influenzare in maniera rilevante il sentiment di chi viaggia per lavoro è l’accesso alle tecnologie. «Garantire ai viaggiatori una migliore esperienza di viaggio getta le basi per incrementare il rispetto degli hotel program aziendali e i risparmi - afferma Peggy Studer, vice president Marketing di RoomIT by CWT -. Disporre di una tecnologia innovativa e moderna che offra ai viaggiatori risultati di ricerca rilevanti, o che prenoti automaticamente le tariffe più basse e semplifichi la scelta della camera giusta, aiuta a mantenere i viaggiatori non solo più produttivi, ma nel complesso anche più felici».

Ma quali sono le tecnologie alberghiere preferite dai business traveller a livello globale? Circa l’80% afferma che, per lavoro, spende almeno un’ora al giorno per navigare in rete nella propria camera d’albergo. Il 50%, inoltre, usa il web in stanza per due ore e il 39% desidera poter disporre in camera di un caricabatterie per i propri dispositivi. Il 38% gradisce i servizi di streaming, mentre il 38% apprezza le smart Tv. E ancora, il 37% desidera effettuare il check-in e check-out sul proprio smartphone, mentre il 32% sarebbe contento di richiedere i servizi al personale tramite mobile.

Quanto ad altri servizi digitali che possono migliorare l’esperienza legata alla trasferta, i business traveller mettono nella lista delle proprie preferenze la ricezione di notifiche di viaggio (48%), ma anche la possibilità di consultare suggerimenti su ristoranti e intrattenimenti (40%), informazioni sulla sicurezza della propria destinazione (37%) e previsioni meteo (37%). Il 35%, poi, vorrebbe prenotare i servizi di viaggio tramite app.

Riguardo al tema della sicurezza, infine, ben il 71% del campione si dice interessato a un servizio che gli fornisca informazioni utili, il 71% gradirebbe un’app che gli permettesse di entrare in contatto con la sua azienda in caso di emergenza e il 50% sarebbe contento di essere geolocalizzato. Infine, il 50% darebbe alla sua azienda il consenso di tracciare i suoi spostamenti attraverso i movimenti delle carte di credito.



RESTA CONNESSO CON CWT

 

Se desideri entrare in contatto con noi per ricevere informazioni o iscriverti alla newsletter, clicca sul bottone qui sotto e compila il form.
 

Contattaci