Tariffe nel travel, le previsioni di CWT e GBTA per il 2020

CWT

Dopo aver registrato forti aumenti nel 2019, le tariffe dei servizi di viaggio dovrebbero rallentare la loro crescita a livello globale nel 2020, evidenziando un modesto incremento dell’1,2% per il trasporto aereo, dell'1,3% per gli hotel e dell'1% per il trasporto via terra. Queste le principali evidenze del sesto Global Travel Forecast annuale, realizzato da CWT e GBTA. Se da un lato l’economia globale sta andando bene nel suo complesso - con una previsione di crescita del 3,6% nel 2020 -, dall'altro esistono una serie di incertezze destinate a smorzare i prezzi. «I rischi e le incertezze sono aumentati negli ultimi mesi a causa, tra gli altri, della minaccia di intensificare le guerre commerciali, l'impatto della Brexit, i possibili shock petroliferi e la crescente probabilità di recessione - ha dichiarato Kurt Ekert, President e Ceo di CWT -. Il Forecast aiuterà i buyer di travel a prendere le giuste decisioni in un contesto sempre più sfidante».

Osservando i dati per area geografica, si nota che in Asia Pacifico è previsto un incremento delle tariffe dei biglietti aerei dell’1,3%. Stesso incremento percentuale per gli hotel, mentre i prezzi dei trasporti via terra rimarranno sostanzialmente invariati, con un aumento dello 0,5%. A rallentare l’espansione dell’Asia saranno diversi fattori, quali il peggioramento delle relazioni USA-Cina, le condizioni finanziarie globali più rigide e le catastrofi naturali. Quest’area, tuttavia, rimane la più dinamica, con una crescita del Pil costante, un'inflazione blanda e un generale senso di ottimismo.

Andamento lento anche nel Vecchio Continente, che risentirà di fattori quali le agitazioni dei lavoratori, le proteste contro i cambiamenti climatici, le guerre commerciali globali, l'aumento dei prezzi del petrolio: l’Europa orientale segnerà un incremento dello 0,2% nel settore air, dello 0,7% in quello alberghiero e dell’1,5% nei trasporti via terra. Nell’Europa occidentale invece si stima un incremento dello 0.5% sulle tariffe aeree e su quelle dei trasporti a terra, mentre la crescita sarà dello 0,7% nell’hôtellerie.

In Medio Oriente e Africa si assisterà a un aumento tariffario più deciso, pari al 2,2% nel settore aereo e al 2,5% in quello alberghiero, mentre i prezzi dei collegamenti su gomma e rotaia rimarranno sostanzialmente stabili (+0,5%).

Per quanto riguarda l’America Latina, è atteso nel corso del 2020 un calo dell’1,6% nelle tariffe aeree e dello 0.4% in quelle alberghiere, mentre i trasporti via terra metteranno a segno un +1%. Anche se più lentamente del previsto, l’attività economica nella regione continuerà a crescere, attestandosi il prossimo anno al +2,5%. La situazione politica ed economica instabile in alcune delle maggiori economie, come Argentina, Messico e Brasile, danneggerà le prospettive.

In Nord America, infine, le tariffe di voli e hotel cresceranno del 2,3%, mentre quelle dei trasporti via terra aumenteranno dell’1%. Per quanto l'economia degli Stati Uniti sia fiorente, vi è comunque una crescente incertezza dovuta ai dazi doganali e alle guerre commerciali. La crescita del Pil degli Usa dovrebbe rallentare al 2,1% nel 2019 e diminuire ulteriormente nel 2020 e 2021, rispettivamente al 2% e all'1,8%.



RESTA CONNESSO CON CWT

 

Se desideri entrare in contatto con noi per ricevere informazioni o iscriverti alla newsletter, clicca sul bottone qui sotto e compila il form.
 

Contattaci

 

 

 

Per scaricare il 2020 Global Travel Forecast e leggere dettagli e trend così da poter pianificare al meglio il travel program aziendale per il prossimo anno, cliccate qui.